"Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di un'autentica vita umana sulla terra". "Includi nella tua scelta attuale l'integrità futura dell'uomo come oggetto della tua volontà". Hans Jonas, Il principio responsabilità

martedì 1 novembre 2011

I rifiuti di ottobre

Ecco il consueto aggiornamento sulla pesatura mensile dei rifiuti prodotti in casa.
Nel mese di ottobre abbiamo prodotto, in tre persone,

kg. 14,940 di rifiuti complessivi, così ripartiti:

kg. 2,642   indifferenziato
kg. 3,508   umido
kg. 1,857   carta
kg. 0,995   plastica
kg. 0,176   metalli
kg. 5,758   vetro

Buono il peso complessivo, il secondo più basso da quando è cominciato l'esperimento. Nell'ottobre del 2010, il peso complessivo dei nostri rifiuti era stato di kg. 24,745; il mese precedente addirittura di kg. 28,497, circa il doppio rispetto all'attuale pesatura. La diminuzione complessiva è incoraggiante e va continuata.
L'indifferenziato, che mi ero riproposta di mantenere sotto il chilogrammo, è invece piuttosto pesante, a causa però dei soliti "incidenti": una busta di latte scaduto, numerosi cocci vari; senza di questi l'obiettivo meno di un chilo sarebbe stato raggiunto, con una frequenza bimestrale di conferimento in cassonetto.
Nonostante gli alti e bassi del composto domestico, l'organico si mantiene accettabilmente basso. Devo dire che forse stiamo mangiando meno verdura del solito: è in atto una piccola crisi in cucina (fra le tante) di cui forse parlerò prossimamente.
Poca anche la carta di questo mese, una sola busta non particolarmente pesante (non sempre si butta tutto, alcuni mesi si accumulano più rifiuti o si fanno pulizie "straordinarie").
Sui livelli medi la plastica, con qualche flacone in più, in particolare di shampoo, che non era stato gettato precedentemente.
Anche il vetro è relativamente poco pesante questo mese.

Chi volesse leggere i  resoconti passati può trovarli sotto l'etichetta pesatura dei rifiuti.

Affiancherò presto a quello sulla pesatura un nuovo appuntamento fisso sulla riduzione dei rifiuti.

Nessun commento:

Posta un commento