"Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di un'autentica vita umana sulla terra". "Includi nella tua scelta attuale l'integrità futura dell'uomo come oggetto della tua volontà". Hans Jonas, Il principio responsabilità

lunedì 30 aprile 2012

A carico del Servizio Sanitario Nazionale o "solvente"?

Il mio mal di schiena cronico è molto peggiorato negli ultimi mesi. Dopo un paio di episodi che mi hanno quasi completamente immobilizzata per alcuni giorni, ho deciso di andare a fondo alla questione  e rivolgermi alla medicina.
Su consiglio, ho fatto subito una radiografia, a pagamento per abbreviare i tempi: in un ambulatorio privato ti danno appuntamento entro pochissimi giorni e paghi 40 euro; per una lastra presso il SSN devi aspettare mesi, e non so quanto paghi.
Ho prenotato una visita specialistica in ospedale: tempo di attesa due mesi e mezzo. Siccome nel frattempo ho avuto un nuovo episodio di fortissimo mal di schiena, ho prenotato una visita privata presso il laboratorio dove avevo fatto la lastra; tempo di attesa una settimana, spesa 100 euro.
Nel frattempo i due mesi e mezzo sono passati, e oggi ho fatto la visita in ospedale (avevo l'appuntamento, ho pensato fosse utile sentire un secondo parere). Avevo già sperimentato qualche anno fa che per una visita a pagamento si spendevano solo pochi euro in più rispetto alla visita con ricetta e pagamento del ticket. Oggi ho scoperto che  per una visita specialistica a carico del SSN, almeno all'ospedale San Carlo di Nancy di Roma, si paga un ticket di 35 euro, mentre la spesa come "solvente" è di 25 euro. A pensarci bene, non ricordo neanche quale fosse il motivo in base al quale, secondo l'impiegata, sarebbe potuto essere per me preferibile pagare il ticket e quindi 10 euro in più (rimborso di eventuale assicurazione, forse?).
Dal basso della mia ignoranza in materia, mi sembra quanto meno inquietante che la prestazione a totale carico dell'utente costi meno di quella a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Inquietante davvero...

2 commenti:

  1. Ciao Paola :))) mi è successa la stessa cosa all'ospedale israelitico.....visita oculista con ricetta euro 36 e senza ricetta euro 26!!!!!!! Assurdo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo aver letto il tuo commento ho fatto una piccola ricerca e ho trovato questo: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2007/01/21/ticket-cosi-la-mutua-diventa-un-lusso.html
      A quanto pare dobbiamo ringraziare la finanziaria che dal 1 gennaio 2007 ha introdotto un ticket di 10 euro a ricetta, con tutta una serie di paradossi che puoi trovare nell'articolo. Ciao :)

      Elimina