"Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di un'autentica vita umana sulla terra". "Includi nella tua scelta attuale l'integrità futura dell'uomo come oggetto della tua volontà". Hans Jonas, Il principio responsabilità

mercoledì 13 giugno 2012

Lavarsi i capelli con una saponetta, i denti con una pasticca e ... zero plastica! I prodotti Lush


Con colpevole ritardo, immagino, ho scoperto una catena di prodotti cosmetici naturali di cui ignoravo l'esistenza. Si tratta di Lush (qualche informazione qui), un brand di prodotti fatti a mano, a base vegetale, non testati su animali, attentissimo all'ambiente per quanto riguarda gli imballaggi, la cui unica forma di pubblicità è il passaparola di chi usa i prodotti, il tam tam su internet, la soddisfazione dei clienti.

Ieri, accaldata e stanca dopo il corso di recupero e gli interminabili adempimenti burocratici di fine anno a scuola, sono entrata per la prima volta in un negozio, quello di via del Corso a Roma.

Mi è piaciuto un sacco! Bacinelle d'acqua per le prove, prodotti sfusi, pezzi di sapone di ogni genere, l'odore inebriante di prodotti naturali, freschi e speziati, personale gentilissimo ed esperto, che ti segue con cura e competenza.

Ho comprato, e subito provato appena tornata a casa, lo shampoo solido, di cui ho scelto tre tipi diversi, per tutti i membri della famiglia (più tre contenitori in metallo riciclato). E così, via gli ultimi recipienti in plastica rimasti in bagno e per i quali avevo perso le speranze, quelli dello shampoo.

Poi un pezzo di sapone, per convincere anche mio figlio a rinunciare (unico rimasto in casa) al doccia schiuma e arrivare a plastica zero in bagno per tutta la famiglia!

E poi il dentifricio in pasticche, in piccola confezione in carta riciclata e riciclabile (non si deve più gettare il tubetto di plastica, ma si usa anche meno acqua per lavarsi i denti, ho scoperto provando). E così, assieme allo spazzolino con testina intercambiabile che già acquistavo prima, è stato drasticamente ridotto l'impatto dell'igiene dentale sui rifiuti e sull'ambiente.

Tutti i prodotti sono stati incartati in sacchetti di carta riciclata, riciclabile e compostabile (sulla confezione si invita infatti a usarli per il compost), anche la sporta è in carta riciclata e riciclabile (ma magari la prossima volta me la porto dietro e evito di prenderne un' altra).
E quando ho parlato alla commessa dei miei tentativi di eliminare la plastica, invece di guardarmi come un marziano, mi ha subito mostrato le creme idratanti solide, di cui mi ha lasciato un pezzo per campione.

Che dire? Sono proprio contenta! Per chi (ancora) non è in grado di autoprodurre i propri cosmetici come me ma è alla ricerca di prodotti naturali e a basso impatto sull'ambiente, il luogo e il marchio ideali!

P.S. Mentre scrivo, il sacchetto ai miei piedi con i prodotti mi inebria con i suoi fantastici aromi e profumi!

8 commenti:

  1. So che suona un po' estremo, ma per i denti è sufficiente acqua e bicarbonato (soluzione satura, basta bagnare lo spazzolino senza pescare i granelli non disciolti sul fondo per evitare di rischiare di rovinare lo smalto ;-)). Per lo shampoo sto sperimentando con successo la farina di lenticchie decorticate.
    Se sei su facebook vieni nel gruppo "autoproduzione e decrescita", potresti darci tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente, finite le pasticche, in questi giorni sto usando il bicarbonato e mi trovo benissimo (ma con tutti i granelli! meglio di no, dici?). Per lo shampoo, lo so che potrei fare di più, ma intanto mi godo la soddisfazione di non dover più comprare flaconi di plastica (lo shampoo solido lo sta usando pure mio figlio!). Ancora non sono su facebook, ma si tratta ancora di poco... Grazie per l'invito, appena pronta arrivo...

      Elimina
  2. Io per i denti ho comprato una radice africana ... il problema è che è avvolta nella plastica sottovuoto ...
    Il bicarbonato va bene ogni tanto, ma è molto corrosivo: il succo di limone è una buona alternativa ma costa ed è scomodo ... sono ancora alla ricerca della sintesi perfetta !!!
    Complimenti per il blog, comunque.

    Uffff però, non posso "seguirti" perchè sto su wordpress, ma giuro che ripasso !

    Scassandralverde

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' comunque grazie per la visita! A presto, allora!

      Elimina
  3. non conoscevo questa marca! sono interessata soprattutto agli shampoo non sono riuscita a realizzarne ancora nessuno che mi soddisfi...e poi il dentrifrico senza imballaggio..chissà se vendono on line...
    mi informerò intanto grazie per la dritta!
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta di una catena di prodotti e negozi britannica.
      Per me lo shampoo solido è stato una vera svolta! Non credo ne esistano altri in circolazione (ma potrei sbagliarmi naturalmente).

      Elimina
    2. Io il sapone per i capelli me lo faccio da me ;)
      Mai provato a farti il sapone?
      MammaNene

      SergerPepper.blogspot.it

      Elimina
    3. No, ancora no! Ma è sicuramente nei miei progetti. Un po' di pazienza e ci arrivo anch'io :)

      Elimina