"Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di un'autentica vita umana sulla terra". "Includi nella tua scelta attuale l'integrità futura dell'uomo come oggetto della tua volontà". Hans Jonas, Il principio responsabilità

sabato 1 dicembre 2012

Decluttering e i rifiuti di novembre: la débacle!

Ecco come è finita questa mattinata di inaspettato (e assolutamente indesiderato) decluttering: circa 15 chili complessivi di rifiuti in più rispetto alla nostra consueta produzione mensile!
Cosa è successo?
Un'emergenza idraulica in bagno mi ha obbligata a cercare, senza successo, alcuni attrezzi sotto il lavello. E il caos che lì regnava sovrano ha preso il sopravvento (soprattutto della mia già instabile psiche).










Le foto rendono solo in parte l'idea di quello che c'era sotto il lavello. E' che metto da parte, conservo, spero di poter riutilizzare invece di buttare via ma, diciamoci la verità, tutto questo non è possibile.
La quantità di imballaggi, di carta (in particolare sporte di ogni genere e misura e buste del pane e del reparto salumeria), di plastica (decine e decine di buste di plastica di ogni genere, colore e misura) e di materiale non riciclabile (quelle generalmente enormi buste di carta o cartone all'interno ma con la parte esterna plastificata)  è impressionante. Roba accumulatasi negli anni e mai più utilizzata! Uno spreco di risorse vergognoso per qualcosa usato una sola volta e poi buttato via o dimenticato. E in una casa dove si cerca in tutti i modi di ridurre i rifiuti!
"Non ce la posso fare!", ho pensato, e ho deciso di... buttare via tutto!
Ho riempito due buste solo di sporte di carta, una enorme busta nera di buste di plastica, un sacco di roba che speravo di riutilizzare in qualche modo ma che non so più dove tenere (vasi di plastica per piante, stracci...) di materiale non riciclabile. E poi sono andata in camera da letto e ho riempito un'altra enorme busta nera di indumenti più o meno stracciati che speravo di usare in qualche modo e che ormai straripavano dall'armadio (non riutilizzabili, e dunque anche questi nel materiale non riciclabile).
Nella guerra tra decluttering e riduzione dei rifiuti oggi ha vinto il decluttering.
Mi consolano appena un po' (pochissimo in realtà) tre cose:
  1. molto di ciò che ho gettato è comunque finito nella raccolta differenziata;
  2. sono riuscita a fare pulizia, spazio e ordine in uno dei luoghi più incasinati della casa;
  3. da oggi in poi la guerra agli imballaggi dovrà essere portata ad un livello decisamente superiore, e ho già in mente misure drastiche per correre ai ripari.
Ecco il sottolavello dopo la mattinata di duro lavoro (e anche in questo caso forse la foto non rende bene l'idea, ma vi assicuro che è tutta un'altra cosa!):
Ed ecco infine il resoconto della pesatura dei rifiuti del mese di novembre:

indifferenziato:   Kg.7,116 (1,116 + 6,000)
umido:      Kg. 14,000
carta:   Kg. 9,590 (4,307 + 5,283)
plastica:   Kg. 4,755 (0,755 + 4,000)
metallo:   Kg. 0.496
vetro:   Kg. 5,111

TOTALE:   Kg. 41,068

P.S. Sono un po' sotto shock per tutto quello che ho buttato via oggi.
P.S.2. Avevo bisogno però di alleggerire e svuotare l'ingorgo che si era creato in casa. Ora bisogna mantenere (spazio, ordine, vuoto, leggerezza...) sperando che questo aiuti a stare meglio.

2 commenti:

  1. Ciao Paola, commento in ritardo questo tuo post molto interessante.Volevo solo dirti che capisco il tuo sconforto e il tuo senso di sconfitta, visto che anche a me a volte succede di provare le tue stesse emozioni.Purtroppo non possiamo cambiare le cose (sopratutto questo tipo di cose )tutte in una volta e tu stai facendo già un grande lavoro che serve da stimolo a tante altre persone.Ti mando un caro saluto, Carla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla per comprensione e incoraggiamento. Purtroppo è' come dici tu, certe cose sono difficili da cambiare, e' per questo che ogni tanto un po' di sconforto viene. È poi magari subentrano distacco e cinismo. Comunque, teniamo duro! Grazie molte per i tuoi preziosi commenti!
      Ciao

      Elimina