"Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di un'autentica vita umana sulla terra". "Includi nella tua scelta attuale l'integrità futura dell'uomo come oggetto della tua volontà". Hans Jonas, Il principio responsabilità

martedì 1 gennaio 2013

La lettera

Cara professoressa .......,
ci rendiamo conto che, conoscendoci poco, non possiamo aiutarla come vorremmo.
La perdita di un genitore, o comunque di una persona cara fa male, ma noi le stiamo vicini e le doniamo il nostro affetto, anche stando seduti qui, sui nostri banchi, perché è così che si fa un gruppo: ci si aiuta a vicenda, e noi siamo contenti di averla nel nostro gruppo.
Dai pochi giorni che abbiamo passato insieme, abbiamo capito che lei è una persona straordinaria, una professoressa che ama la sua materia, che quando la spiega sorride e che porta il buon umore. Purtroppo la vita ci riserva spesso brutte cadute, l'importante è riuscire, prima o poi, a trovare la forza di reagire e rialzarsi.
Questa forza, professoressa, speriamo riesca a trovarla presto. Lei è una donna forte e non si farà piegare dalla vita, che ha saputo essere estremamente dura con lei.

Le siamo vicini nel suo dolore,

con affetto
I . .
L'ho trovata sulla cattedra tornando a scuola dopo l'assenza per la morte di mio padre, a ottobre dell'anno scorso.
Scritta da una classe di I liceo linguistico (13-14 anni).
Dopo neanche un mese di conoscenza reciproca.

4 commenti:

  1. Queste sono le cose che restano nel cuore e non si schiodano più.
    Ti abbraccio e ti auguro un sereno 2013 con il cuore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ricambio anch'io con il cuore!

      Elimina
  2. Complimenti ai ragazzi e alla professoressa che l'ha ispirata. Buonissimo 2013.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti ai ragazzi, direi!
      Un buonissimo 2013 anche a te!

      Elimina