"Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di un'autentica vita umana sulla terra". "Includi nella tua scelta attuale l'integrità futura dell'uomo come oggetto della tua volontà". Hans Jonas, Il principio responsabilità

martedì 5 febbraio 2013

Il 2013 è cominciato: i rifiuti di gennaio

Ecco il risultato della pesatura dei rifiuti del mese di gennaio prodotti da noi tre:

indifferenziato: kg. 1,511          
umido:    kg. 15,528
carta:   kg. 6,947
plastica:   kg. 0,748
metallo:  kg. 0,207
vetro:   kg. 8,137

TOTALE:   kg. 33,078

Il 2013 comincia un po' pesante, ma rimedieremo.

Mezzo chilo di troppo per l'indifferenziato (c'è anche un piatto rotto piuttosto pesante, però...) ma sempre un solo sacchetto in tutto il mese, che non è poco.

A proposito di sacchetti: dopo il decluttering del mese di novembre e lo sgombero del sotto-lavello, in casa cominciano a scarseggiare, soprattutto quelli di plastica non compostabile; se posso, tra l'altro, uso quelli compostabili anche per i rifiuti indifferenziati, mi sembrano comunque preferibili.

Molto pesante l'umido, nonostante abbia ricominciato ad alimentare il secchio del composto, anche se non a ritmi elevatissimi. Evidentemente frutta e verdura abbondano (le bucce d'arancia, per esempio, sono pesanti parecchio: dovrei fare come Cri...).

Nella media carta e metallo.

Sotto il chilo la plastica, che è un buon risultato (e niente vaschette di polistirolo nuove!).

Piuttosto pesante il vetro, e su questo credo bisognerà intervenire, a cominciare dalle bottiglie di passata di pomodoro (meglio in vetro che in plastica, ma non basta) ma anche i barattoli di marmellata: urgono assolutamente cambiamenti in cucina, l'impresa per me più difficile.

Da questa pesatura, e da riflessioni dei giorni scorsi, anche suscitate dai vostri commenti, vorrei far partire un nuovo proposito, di quelli impegnativi però...

14 commenti:

  1. Il mio proposito dell'estate scorsa era di non consumare passata di pomodoro se non autoprodotta. Poi il caldo di agosto e un boicottaggio dei parenti mi hanno impedito di produrne la quantità desiderata... Sigh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va be', però ci hai provato e sicuramente ne hai comprata di meno. Io per il momento ad autoprodurla non ci penso (non è neanche stagione) ma mi rendo conto che ne consumiamo moltissima e che forse dovrei semplicemente trovare ricette alternative per condire la pasta e variare così anche la dieta oltre che diminuire i rifiuti.

      Elimina
    2. Guarda, la salsa per condire la pasta non l'ho più comprata (e nemmeno la passata, sarebbe sleale) ;-) e infatti da settembre ad ora mangiamo pasta al pomodoro come piatto speciale (es. per il mio compleanno)
      Compriamo qualche volta la passata per fare la pizza.
      Per condire la pasta io uso qualunque tipo di verdura (a volte cotta con la stessa acqua, contemporaneamente alla pasta), con aggiunta di semi tritati (li compro sfusi) e limone a volte. Prova!

      Elimina
    3. Lo farò senz'altro! È una questione di abitudine e di pigrizia insieme, ma cercherò di rimediare.

      Elimina
  2. Ciao Paola, mi sa che questa cosa della pesatura dei rifiuti è una cosa che mi toccherà fare, ma se devo essere sincera, ho un pò paura del risultato:o( i tuoi numeri mi sembrano davvero ottimi. un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti fare un esperimento, tanto per avere un'idea del peso. Secondo me è un ottimo punto di partenza per diminuire i rifiuti. Tentar non nuoce. Magari fammi sapere come è andata in caso dovessi provarci :)

      Elimina
  3. Questo modo di osservare i propri rifiuti lo trovo straordinario; ancora non li peso, ma sono molto più attenta; in effetti critichiamo tanto, ma in realtà ci si impegna sempre troppo poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! Non è che si debbano per forza pesare come faccio io, eh! Per esempio si possono contare i sacchetti. Quanti al mese? A prescindere dal peso, devo dire che sono piuttosto orgogliosa del nostro unico sacchetto mensile di indifferenziato! E pensa se ci facessero pagare in base alla quantità! Staremmo tutti molto più attenti.

      Elimina
  4. Incredibile, rimango letteralmente a bocca aperta! Bravissima è dire poco! Continuo ad essere ammirata e a sentirmi una sprecona in confronto a te! :-)
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', grazie! (e sono sicura che anche tu sei bravissima!)

      Elimina
  5. Ciao Paola hai ricevuto un premio nel mio blog ;)

    http://sussurropagano.blogspot.it/2013/02/ricevere-e-donare-che-bello.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Strega, ti ringrazio molto! Appena posso risponderò.
      :)

      Elimina
  6. Che bravissima che sei!!!!!!!!!!! Anzi che siete tutti e tre!!! Io e Davide, mio marito, vi ammiriamo e stimiamo con tutto il cuore... speriamo di imparare da voi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, troppo gentili! Bravissimi anche voi, eh!

      Elimina