"Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di un'autentica vita umana sulla terra". "Includi nella tua scelta attuale l'integrità futura dell'uomo come oggetto della tua volontà". Hans Jonas, Il principio responsabilità

martedì 16 aprile 2013

Un blog del tubo

Le 10 parole chiave più usate di sempre per arrivare al mio blog tramite ricerca di parole:  

  1. come sturare i tubi di scarico
  2. sturare scarico
  3. ho fatto il composto
  4. sturare tubi
  5. plasmare plastica
  6. questo lo riciclo
  7. corepla
  8. stazione di trasferenza rifiuti
  9. decluttering libri
  10. sturare tubature

Che si tratti del blog di un idraulico?

D'altra parte, il post in assoluto più letto del blog è  Sturare i tubi di scarico senza plastica e veleni nell'ambiente.

Che dire? Ognuno ha il blog che si merita. E il mio, evidentemente, è proprio un blog del tubo.

E voi? Quali sono le parole chiave più usate per accedere ai vostri blog?

Già mi immagino fiorellini primaverili e uccellini cinguettanti...

domenica 14 aprile 2013

Fiori di campo


In questo periodo mio marito riporta a casa fiori di campo. Non tanto per romanticismo, ma per poterne poi cercare i nomi.
Questo viene dal monte Soratte.

Secondo le sue indagini, potrebbe trattarsi di una Lunaria annua o di una Lunaria rediviva.
Da questa immagine i fiori, già un po' appassiti, e le foglie si vedono forse un po' meglio:


Qualcuno lo conosce o lo riconosce?

Buona domenica di primavera!

lunedì 8 aprile 2013

I rifiuti di marzo (diviso due...)

Ecco il consueto appuntamento mensile con il resoconto della pesatura dei rifiuti.

Siamo rimasti in due, papà e mamma, perché il figlioletto se ne è andato in Australia.
E fra un po' comincerò pure a tampinarlo per avere qualche informazione su come vanno le cose laggiù riguardo ai rifiuti (ho l'impressione che se ne producano molti, magari smaltiti con molta efficienza, ma molti molti). Poi vi faccio sapere.

Intanto, per noi due, il mese di marzo è andato abbastanza bene (ma siamo solo in due...), cioè così:

indifferenziato:  kg. 0,513
umido:     kg. 7,060
carta:    kg. 4,001
plastica:   kg. 0,400
metallo:  kg. 0,135
vetro:   kg. 7,750

TOTALE:   kg. 19,859

Siamo sotto i venti chili totali ma, ripeto, siamo solo in due (l'ho già detto, per caso?) e quindi, a pensarci bene, non so se essere soddisfatta oppure no. Vediamo come procedono i prossimi mesi.

Intanto vi anticipo che, per i propositi del 2013, quello di aprile avrà nuovamente a che fare con i rifiuti.
E si tornerà alle origini.

giovedì 4 aprile 2013

Riciclo di composto, vasetti di vetro, sassolini e conchiglie per una composizione di piante grasse


Composizione di piantine grasse tutta riciclata (tranne le piantine).

Ho comprato tre piantine grasse al mercato:
Ho preso un vasetto di vetro di yogurt greco abbastanza grazioso conservato da tempo:










Ho messo sul fondo sassi e ciottoli che tenevo come soprammobili sparsi (trattandosi di un contenitore chiuso, è necessario che l'acqua non ristagni mai a contatto della terra e delle radici) e ho aggiunto il composto prodotto in casa:

e infine una delle piantine con qualche altro sassolino:

Stesso procedimento con altri due vasetti, più piccoli, di yogurt. Uno:











E due (in questo caso ho usato delle conchiglie al posto dei sassolini):





















Questo è il risultato:


Carino, no?

Ora però, bisogna appurare se i vasetti siano un contenitore adatto per le piante.
Acqua pochissima, naturalmente, nonostante il drenaggio di sassolini e conchiglie. 
E vediamo cosa succede nelle prossime settimane.

Intanto, penso a qualcos'altro: ho un sacco di contenitori da riciclare e tantissima voglia di verde.

Con questo post partecipo al 3° Linky Party by Riusa & Crea


mercoledì 3 aprile 2013

Minestre vellutate di legumi

Ecco qua le mie ultime due fatiche in cucina!

Minestra vellutata di piselli:
vellutata di piselli secchi decorticati
Minestra vellutata di fagioli borlotti:

vellutata di fagioli
Le chiamo "vellutate", anche se forse impropriamente. Ma l'aspetto è quello.

Dopo l'ammollo di circa 6-8 ore ho bollito i legumi secchi in acqua salata; più o meno a metà cottura ho aggiunto cipolla e odori; infine ho passato nel passaverdure i legumi (molto più digeribili così, ma anche un po' più "faticosi" da preparare) e aggiunto pasta integrale, olio evo a crudo e parmigiano.
Ho completato i menù della serata con verdure cotte al vapore, insalata e frutta.

Due cene semplici ma buone e sane (proteine vegetali al posto di quelle animali della carne) e molto adatte alle serate ancora semi invernali di questi tempi.
A me sono sembrate buonissime! E anche il marito ha apprezzato.

Non sono ricette, eh! Solo la documentazione del mio impegno di principiante in cucina (faccio i compiti quasi tutti i giorni) e il post velocissimo di oggi. 

martedì 2 aprile 2013

Liebster Award


E' stato per me davvero un immenso piacere ricevere da Yliarma di Minimal...Italy il premio Liebster award. Il premio è stato graditissimo come sempre, ma soprattutto perché conferitomi da un blog e da una blogger che mi piacciono e che ammiro moltissimo.
Yliarma (in realtà siamo omonime, si chiama anche lei Paola) nel suo blog parla di minimalismo ma anche di ecologia, consumi, autoproduzione e molti altri temi correlati. Tiene tra l'altro un'interessantissima rubrica chiamata Pubblicità regresso che seguo sempre con vivo interesse (leggete ad esempio questo post, che ha dato origine a una piccola campagna alla quale ho partecipato anch'io).

Dopo aver ringraziato Paola di Minimal... Italy (grazie!!!) devo rispondere alle sue undici domande, scrivere undici parole che parlino di me, formulare a mia volta undici domande per undici blog a cui conferire a mia volta il premio (urghh, niente affatto facile!).

Le mie undici risposte alle undici domande di Yliarma:
  1. Perché hai deciso di scrivere un blog? Per documentare la mia avventura di compostaggio domestico in appartamento e il mio percorso di riduzione dei consumi e di scelte sostenibili.
  2. Progetti per le vacanze? Un viaggio in Australia per salutare il figlio e vedere l'effetto che fa stare laggiù, agli antipodi
  3. Qual è il tuo libro preferito? Impossibile rispondere. In questo momento direi Primo Levi, Se questo è un uomo
  4. Il condimento di cui non potresti mai fare a meno? L'olio extravergine d'oliva
  5. Mare o montagna? Montagna
  6. Qual è il tuo primo ricordo? L'ho dimenticato. Davvero
  7. Come ti "ricarichi" dopo una giornata stressante? Spalmata sul divano o da qualche parte
  8. La prima cosa che fai appena sveglia? Colazione, se non è giornata di lavoro; doccia, se è giornata di lavoro
  9. Ti affidi solo alla medicina tradizionale o anche a quelle alternative? Per me medicina alternativa significa prevenzione, alimentazione, pazienza, ascolto del corpo. Prendo regolarmente un farmaco tradizionale  per necessità; evito tutti gli altri farmaci di ogni genere, tradizionali e non, se posso.
  10. Birra e patatine o vino e bistecca? Birra e patatine
  11. Un verbo che ti rappresenta? Ascoltare
Le undici parole che parlano di me (urgh, sempre più difficile!):
azzurro, silenzio, libri, sorridere, timidezza, insicurezza, pazienza, speranza, desiderio di solitudine, impegno, ... che palle!

Le mie undici domande (semplici, perché a risposta multipla chiusa, ma se volete motivare, argomentare, approfondire, ampliare o divagare, benvenuti!), così come mi vengono:
  1. Studio o lavoro?
  2. Acqua liscia o gassata?
  3. Pizza bianca o pizza rossa?
  4. Menù di carne, di pesce o vegetariano?
  5. Vivere in città o in campagna?
  6. Spostarsi in automobile, con i mezzi pubblici, in bicicletta o a piedi?
  7. Per i viaggi lunghi, treno o aereo?
  8. Vacanze al mare, in montagna, in città o a casa?
  9. Libro o ebook?
  10. Microsoft o Apple?
  11. Simpatico/a o antipatico/a? (e senza alcun giudizio di merito)
A chi va il premio?

Questa volta, alcuni blog li voglio segnalare:


Se vi va, e quando vi va, potete prendere il premio e continuare il gioco nel vostro blog.
Se vi va, e quando vi va, e siete passati di qui, potete ugualmente prendere il premio (tanto siete tutti Liebster!) e continuare il gioco nel vostro blog.
Sempre se vi va, e sempre quando vi va, e magari non avete un blog, potete continuare il gioco nei commenti, così, per conoscerci meglio.
Se no, alla prossima.

Visitate però il blog Minimal... Italy di Paola/Yliarma, che è davvero ottimo.
E a Paola "Grazie!" ancora