"Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di un'autentica vita umana sulla terra". "Includi nella tua scelta attuale l'integrità futura dell'uomo come oggetto della tua volontà". Hans Jonas, Il principio responsabilità

sabato 5 aprile 2014

In cucina senza sprechi: frittata di farina di ceci con gambi di spinaci (dopo il risotto)

Mercoledì ho comprato un bel po' di spinaci freschi, biologici, davvero bellissimi.

Ho usato le foglie per fare un delicato risotto agli spinaci:


I gambi invece, che forse una volta, confesso, avrei buttato nell'umido o nel composto, li ho tenuti per qualche giorno in frigorifero in attesa di un'idea, che è arrivata questa mattina.


Un'occhiata su internet, giusto per avere la conferma che sono "commestibili" (mi perdonate l'ignoranza/inesperienza, vero?) e trovare ispirazione, e via con la mia ricetta personale di frittata senza uova di farina di ceci e gambi di spinaci!

Ho unito e mescolato un bicchiere di farina di ceci e un bicchiere d'acqua in una terrina, aggiungendo  un pizzico di sale e un cucchiaio di olio evo.
Mentre il composto riposava (così spariscono eventuali grumi) ho lavato e tagliato grossolanamente a pezzetti i gambi degli spinaci


che poi ho cotto a vapore per circa un quarto d'ora


Dopo averli lasciati raffreddare, ho aggiunto i gambi al composto di farina di ceci insieme a parmigiano grattugiato


e poi ho cotto in padella in olio evo bollente, con questo risultato:


Un paio di precisazioni.

Rispetto al mio primo esperimento di frittata senza uova, ho decisamente allungato i tempi di cottura della frittata di farina di ceci, che faccio cuocere a fuoco vivace all'inizio e poi moderato per almeno un quarto d'ora per lato.

Ho constatato che è preferibile preparare la frittata con un certo anticipo, in modo da lasciarla raffreddare e riposare un po' prima di mangiarla: è molto più buona.

Che dite, non sto migliorando a vista d'occhio?

In un prossimo post vi racconterò cosa sta succedendo in cucina qui da me da quando il figlio è tornato dall'Australia.

Con questo post partecipo al Linky Party #96 di Alex

Linky Party C'e' Crisi

10 commenti:

  1. ciao,tua follower se ti va di dare un'occhiata al mio blog ti lascio l'indirizzo http://ciochehoimparatodallavita.blogspot.it/ spero verrai a farmi visita

    RispondiElimina
  2. Direi che provo a far la stessa cosa con le punte verdi dei porri che trovo odioso gettare. Grazie per la dritta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, si può provare con un sacco di altre cose. Ciao

      Elimina
  3. Invitante!!! dovrò provarla, anche se a me i gambi non avanzano perché li metto insieme alle foglie... ma non ho mai fatto una frittata con i ceci...
    MGrazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io di solito cuocio tutto insieme, ma per il risotto la ricetta chiedeva espressamente di usare solo le foglie. E i gambi erano anche piuttosto grossi.
      Ciao

      Elimina
  4. Altrochè se stai migliorando a vista d'occhio! Anche io ultimamente mi sono sperimentata con una ricetta di scarti che è stata un successone! E anche io, quando mi vengono ideuzze culinarie, tendo sempre a cercare conferme nel web :)
    Aspetto con ansia le news dall'Australia, intanto ti auguro una bella settimana e mi auguro che lo sfasamento da cambio dell'ora sia passato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sfasamento non è ancora passato del tutto ma va un po' meglio, grazie :)
      Bellissima settimana anche a te, cara, spero di aggiornare presto con le news dalla cucina del dopo Australia :-)

      Elimina
  5. Paola, che meravigliosa frittata!
    L'idea è veramente forte, si recupera senza sprechi ed il colesterolo di mia mamma ti ringrazia per l'idea di usare la farina di ceci al posto delle uova
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Norma! Ho imparato a farla, ma naturalmente non è una mia idea, se ne trovano tantissime varianti sul web tra le ricette vegane. Rispetto al colesterolo, l'unico mio dubbio rimane quello dell'abbondante olio, extravergine di oliva naturalmente, che deve essere usato per la cottura. Forse potrebbe essere un po' di meno con una padella migliore della mia, però :)

      Elimina